Una ricerca condotta dalla London School of Medicine e pubblicata sulla rivista di nutrizione American Journal of Clinical Nutrition ha accertato che coloro che consumano pesce azzurro, una o più volte la settimana, dimezzano il rischio di ammalarsi di degenerazione maculare rispetto a coloro che non ne fanno uso. Mangiare una porzione di gr.100, anche solo una volta la settimana, di pesce azzurro come tonno, acciughe, sardine e sgombri riduce il rischio di ammalarsi di degenerazione maculare, una della cause di cecità più frequenti dopo i 60 anni d’età.

Comments are closed.